Film

Joker e Joaquin

Animo tormentato
Pulsione profonda
Tremenda angoscia

Ho guardato questo film con estremo trasporto.
Mi ha scossa fin dentro quell’oscuro ripostiglio che nascondiamo a chiunque

La verità che racconta è così personale,
da avermi fatto sentire parte del tormento


Joaquin parla di lui e parla di noi, quando ci sentiamo emarginati, quando ci troviamo di fianco ai “migliori”, quelli vestiti bene, quelli che hanno un lavoro regolare, quelli che possono permettersi una vera vacanza ed entrano nei locali dalla porta riservata

Joker ci racconta di come è facile farsi fagocitare dalla madre e di come ucciderla ci porti solo un misero cenno di liberazione, perché il terremoto che tenta di scuoterci fin dall’infanzia ormai ha iniziato ad esplodere e noi, ora, possiamo solo esultare con lui

Joaquin e Joker
a tratti la stessa persona


Joaquin si mostra nudo, nel corpo e nelle emozioni, con il suo sgangherato andamento, la spalla storta e tutte quelle peculiarità che taluni chiamano difetti. Mi fa sentire vera, reale, umana. Lo ringrazio e lo amo.


Joker esce insieme a quel terremoto e compie la sua strage, inizia la sua ascesa


Tutto quello che ha represso, da sempre, ora trova un impietoso sfogo…

… e giustizia è fatta.

Quella del cuore
Quella della rivalsa
Quella sopra ad ogni morale

Perché Joker fa una e una soltanto semplice cosa: riporta la situazione all’equilibrio, portando fuori quello che era nascosto dentro.

Grazie,

Rossella